Procedimento disciplinare e sanzioni
di G. Storti - N. Nero - F. Compierchio

All'interno di ogni realtà organizzativa aziendale, nell'ambito dei poteri riconosciuti al datore di lavoro, un posto di rilievo è occupato dal potere disciplinare (o sanzionatorio), consistente nella possibilità di applicare al lavoratore sanzioni disciplinari per comportamenti da quest'ultimo tenuti nell'ambito della propria attività lavorativa e qualificati quali infrazioni dal contratto di lavoro.
Specularmente, il legislatore ha introdotto delle significative limitazioni al potere datoriale che si appalesano, sotto il profilo sostanziale, nella predisposizione di alcune forme di tutela per i lavoratori, e, per quanto riguarda il profilo formale, nella previsione di un procedimento vero e proprio, teso a garantire al lavoratore una sede idonea per l'attuazione di una propria strategia difensiva. Scopo di questo libro è cercare, da un lato, di analizzare proprio quel rapporto tra datore di lavoro e lavoratore, innanzi evidenziato e, dall'altro lato, chiarire al lettore, in maniera semplice ed esaustiva, alla luce della più recente giurisprudenza della Corte di Cassazione (nonché delle Corti di merito), dubbi e criticità presenti in una materia di per sé complessa e magmatica, in un'ottica finalizzata ad evitare conflitto tra le parti interessate ed a rendere proficuamente collaborativo il normale espletarsi quotidiano del rapporto di lavoro.

 

AREA DOWNLOAD